Operazioni di cambio a termine2017-05-02T13:43:03+00:00

Operazioni di cambio a termine

Destinatari: Operatori che acquistano/vendono in divisa.

Caratteristiche: Fissa in anticipo il cambio a cui si compra o si vende divisa contro euro, lasciando il regolamento dell’operazione (il movimento reale del denaro) alla data futura di scadenza. Copre interamente il rischio di cambio, che diviene fisso. Le operazioni a termine possono essere utilizzate per “scommettere” sui movimenti di cambi e quindi per coprire futuri esborsi di denaro:

  • Si acquista a termine divisa nell’ipotesi che questa si apprezzi, e la si vende alla stessa scadenza una volta che il movimento a rialzo è avvenuto;
  • Si vende a termine divisa nell’ipotesi che questa si deprezzi, e la si acquista alla stessa scadenza una volta che il movimento al ribasso è avvenuto.

L’operazione a termine può essere effettuata senza avere il valore nominale di valuta sottostante, cioè allo scoperto anche se si deve mettere a garanzia un certo margine per coprire le eventuali perdite.
Il cambio a termine è semplicemente un’operazione matematica in quanto attualizza il corso futuro:non è quindi una previsione di mercato. Ci sono due tipi di contratti a termine:

  1. Contratti a termine aperto: Questo contratto prevede un periodo di pagamento flessibile che precede la data di scadenza e viene utilizzato quando il cliente non è sicuro della/e data/e di pagamento.Il contratto può essere utilizzato in qualsiasi momento prima della data di scadenza ed in più trance fino all’importo complessivo stabilito nel contratto. Il cambio fissato sarà lo spot (o il forward a seconda che il tasso della divisa sia positivo o negativo) al momento dell’apertura del contratto a termine che rimarrà fisso per tutta la durata del contratto anche se il “plafond” verrà utilizzato in più trance durante la vita del contratto. A scadenza il residuo dovrà comunque obbligatoriamente essere liquidato.
  2. Contratti chiusi: Questo contratto si chiude a una data di scadenza precedentemente concordata. Questo tipo di contratto si usa quando si conosce precisamente la data in cui il pagamento deve essere effettuato.

Aspetti operativi: Il Cambio a Termine è composto dal Cambio spot+punti forward. il cambio spot dipende dal momento in cui si chiude l’operazione; i punti forward dipendono dal differenziale di tassi di interesse delle due divise su quella scadenza. In generale tanto più i tassi divergono, tanto maggiore è la differenza tra cambio a pronti e cambio a termine

Vantaggi: Il contratto a termine fissa in anticipo il cambio a cui si acquista o vende divisa rispetto al momento in cui l’operazione avviene. Il rischio di cambio, quindi,  viene eliminato del tutto, in quanto alla scadenza del contratto non ha alcuna rilevanza il cambio spot del momento, in questo senso fare una operazione a termine significa obbligarsi a comprare o a vendere valuta ad una certa data.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per le condizioni economiche e contrattuali, consultare i Fogli Informativi disponibili anche presso le Filiali della Banca.